Attrezzature e Servizi

Schede dei Comuni del Parco

 Attrezzature e servizi

 L’analisi delle attrezzature e dei servizi presenti nel territorio del parco è stata effettuata sulla base di dati della Regione Basilicata, integrati con le informazioni presenti in tutti i siti istituzionali dei comuni. In particolare, sono state censite le sedi istituzionali, gli uffici pubblici, gli istituti scolastici, i servizi sanitari e relativi all’ordine pubblico, le strutture per lo sport ed il tempo libero, gli uffici postali e gli istituti bancari. Sono state rilevate, inoltre, le strutture ricettive.

I dati sono stati raccolti in apposite tabelle, di cui all’Allegato II a corredo della presente relazione, in cui si da conto della dotazione delle attrezzature di ogni singolo comune e della relativa dislocazione nel centri abitati principali, nei nuclei minori e/o in agro.

In sintesi si osserva che tutti i centri sono dotati di farmacie e dei servizi di guardia medica; a Lagonegro e Lauria sono presenti le strutture ospedaliere. Gli Uffici Postali sono distribuiti in tutti i comuni, mentre le banche sono presenti nei centri più grandi. Polizia Municipale e Carabinieri hanno un presidio in ogni comune, mentre le stazioni della Guardia Forestale sono allocate solo nei centri maggiori. Marsico Nuovo e Moliterno ospitano gli Uffici dell’Ente Parco Nazionale, Marsicovetere, in particolare nella frazione di Villa d’Agri, alcuni Uffici Regionali e la sede della Comunità Montana, sempre a Marsico Nuovo e a Viggiano sono ubicati gli uffici del Giudice di Pace.

La distribuzione degli istituti di istruzione primaria copre tutti i centri, ad eccezione di San Chirico Raparo, San Martino d’Agri e Spinoso dove non è presente la scuola materna. In merito all’istruzione superiore, i centri a maggiore attrattività sono in ordine: Lagonegro e Lauria, Brienza, Laurenzana, Marsico Nuovo, Marsicovetere (Villa d’Agri), Moliterno, Tramutola e Viggiano.

Tutti i comuni sono provvisti di campo da calcio ad eccezione dei piccoli centri di Armento, Carbone, Nemoli e San Chirico Raparo. Altre attrezzature sportive presenti nei centri principali, e Piscine, solitamente comunali, e pochi campi da tennis. Molte di queste strutture risultano chiuse o inutilizzate a causa della poca affluenza di utenti. Pochi i servizi sul territorio che riguardano le attività culturali, per lo più biblioteche, cinema e teatri; di particolare interesse sono il museo nella zona archeologica di Grumento Nova ed il museo a Moliterno.

Dall’analisi delle attività ricettive emerge una discreta presenza sul territorio di agriturismi che, per loro stessa natura, sono posizionati fuori dai centri abitati.

In tutti i centri di dimensioni più grandi sono presenti anche alberghi, all’interno del nucleo abitato principale.

La ricognizione attenta sulla tipologia e distribuzione delle attrezzature e servizi sul territorio, hanno permesso di elaborare l’elaborato cartografico “Tav.18 – Armatura urbana e territoriale” in cui è stata individuata una gerarchia dei centri abitati principali per dotazione di attrezzature e servizi:

1. Centri abitati dotati del nucleo elementare di attrezzature e servizi;

2. Centri abitati dotati del nucleo elementare di servizi e di spazi per lo sport e la cultura;

3. Centri abitati erogatori di servizi di rango territoriale.

Le dinamiche demografiche16 negative hanno colpito soprattutto le piccole realtà con la conseguente erosione del tessuto sociale e l’inevitabile contrazione dei servizi alla persona ed il rischio di innescare un effetto moltiplicatore nell’abbandono dei paesi di piccole dimensioni in quanto sempre meno efficienti nell’erogazione dei servizi basilari e del tutto privi di servizi per lo sport, il tempo libero e la cultura.

Si evidenzia proprio sia i centri dotati delle attrezzature per lo sport e la cultura all’interno dell’abitato, sia l’ubicazione di strutture sportive esterne al nucleo principale, solitamente nelle prossimità di frazioni. Ancora l’individuazione dei centri erogatori di servizi di rango territoriale suggerisce vocazioni e possibili ruoli.

Infine la distribuzione delle attrezzature ricettive posizionati sia nei centri abitati che nel territorio aperto appare ancora esigua in rapporto alle potenzialità turistiche del contesto ed all’accessibilità dell’area.

Di seguito si riportano le schede per ogni comune dell’area parco relative alle attrezzature e servizi.

 

Attrezz_Servizi1

TAVOLA 1

Attrezz_Servizi2

TAVOLA 2

freccia

Comments are closed.

© 2013 - Ente Parco dell'Appennino Lucano - Val d'Agri-Lagonegrese - Via Manzoni, 1 - 85052 Marsico Nuovo (PZ) - P.Iva 01719590760